@fotopavia su Instagram

venerdì 14 luglio 2017

AttivAree UN PROGETTO CONCRETO PER IL RILANCIO DELL'OLTREPO' PAVESE

Da pochissimo è attivo su Instagram il profilo della Fondazione Cariplo relativo al progetto AttivAree che mira a rivitalizzare le aree marginali, tra cui l'Oltrepò Pavese. Per questo vogliamo fare quattro chiacchiere con Elena Jachia, direttore area Ambiente Fondazione Cariplo e responsabile programma AttivAree che ringraziamo per la disponibilità. 
Dott.ssa Jachia, ci spiega in cosa consiste il programma ATTIV-AREE? 
"Attraverso una call for ideas sono state selezionate 2 aree all'interno della Regione Lombardia dove intervenire in modo concreto.
Tra queste vi è il progetto proposto dalla Fondazione Sviluppo Oltrepò Pavese e da un ampio partenariato locale, che intende portare nuova linfa vitale al territorio, in particolare attraverso la valorizzazione della biodiversità ambientale e agricola." 
Perché una Fondazione così importante come Cariplo ha deciso di puntare sulle aree interne del nostro paese? 
"Far rifiorire le aree interne e prendersi cura di questi territori significa puntare su uno sviluppo locale più equilibrato e sostenibile come motore di rilancio per tutto il paese. Il momento è favorevole perché convergono politiche nazionali (in particolare la Strategia Nazionale Aree Interne) e fenomeni individuali e spontanei di ritorno alle aree rurali e all'agricoltura. Vogliamo dare il nostro contributo di idee e di risorse attingendo alle esperienze acquisite in questi anni dalla Fondazione (ad esempio Distretti culturali)." L'investimento di oltre 4 milioni di euro nel periodo 2016-2018 che la Fondazione Cariplo intende destinare a quest'area è veramente notevole. Quale ritorno vi aspettate da questa iniziativa? 
"L'intero programma AttivAree ha una dotazione di 10 milioni di euro, di cui 4,2 destinati al territorio dell'Oltrepò Pavese. Al di là delle risorse destinate, particolarmente utili saranno i risultati della ricerca in campo agricolo che verranno sperimentati e messi a disposizione delle aziende." 
L'Oltrepò Pavese partecipando a questo programma avrà l'opportunità di rilanciarsi, qual'è la squadra che il territorio dovrebbe mettere in campo per ottenere un risultato vincente? "La collaborazione a livello locale è fondamentale e vorremmo che il territorio trovasse modalità di lavoro comune indispensabili per mantenere i benefici del progetto anche oltre la sua conclusione." Che importanza ritiene possa avere la fotografia come fattore di promozione del territorio? 
"Le fotografie sono molto efficaci, riescono immediatamente a coinvolgere. Sono uno strumento imprescindibile per raccontare al meglio un territorio."
@fotopavia, la nostra gallery di condivisione fotografica di Pavia e provincia ha conosciuto il programma della Fondazione Cariplo e le sue attività attraverso il profilo Instagram. a quando risale il vostro sbarco su questo social network e quali sono state le motivazioni alla base di questa scelta? 
"Il nostro sbarco su instagram risale a maggio, l'obiettivo era di poter disporre di un canale che potesse veicolare il patrimonio di immagini  video realizzati sui luoghi di AttivAree."

Lo staff di @fotopavia e del suo blog città sotto la lente  ringrazia la dott.ssa Jachia per la sua disponibilità.  Nei prossimi mesi avremo cura di pubblicare aggiornamenti periodici sugli sviluppi del programma cercando di contribuire alla miglior realizzazione del progetto.






 

Nessun commento:

Posta un commento